Tuesday, 14 April 2009 | h. 21:30:00
VIDEOit 09 - Un ponte sul Mediterraneo
Rassegna di video d'artista e danza contemporanea.
Cinema e Video
Artegiovane festeggia il decennale di attività del festival dedicato alla creazione audiovisiva dei giovani artisti (under 35). Quest'anno la rassegna offre un programma completamente rinnovato, in grado di offrire una serie di sezioni dedicate ai paesi dell'area mediterranea e di incontri con curatrici e curatori internazionali, appositamente invitati. Grazie anche all’importante ruolo di contatto, stimolo e scambio svolto in questi anni dalla Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, per questa nuova edizione, quale tema si è scelto di suggerire una riflessione a partire dall'idea di "Un Ponte sul Mediterraneo" – trait d'union tra popoli migranti e popoli residenti e quale congiungimento tra cultura artistica e società civile.

Articolata lungo due anni, la rassegna rivolgerà uno sguardo su un insieme di paesi d'area mediterranea, individuati seguendo criteri di esplorazione dedicati alle molteplici e differenziate prassi artistiche esistenti. I paesi invitati nel 2009 sono: Italia, Francia, Grecia, Macedonia, Turchia, Israele e Palestina. Mantenendo il carattere interdisciplinare dimostrato negli anni, la manifestazione offrirà inoltre al pubblico una performance di danza.

I programmi di VIDEO.it 09 saranno quindi presentati da ArtegiovaneSicilia il 14 aprile al Centro di culture conteporanee Zo di Catania, da ArtegiovaneMilano a metà maggio alla Fabbrica del Vapore di Milano, da ArtegiovaneRoma a La Casa del Cinema a Villa Borghese ad inizio luglio e all'interno del Premio Internazionale del Documentario e Reportage Mediterraneo della RAI.

Calendario delle proiezioni
Benvenuto, presentazione e annuncio vincitore (Premio BJCEM - Skopje 2009)
Presentazione dei video (Macedonia) a cura di Dobrila Denegri
Presentazione dei video (Grecia) a cura di Marina Fokidis
Interludio: EX di Giuliana Urciuoli (danza)
Presentazione dei video concorso Video.it09 (1a parte) - selezione giuria
Presentazione dei video(Turchia) a cura di Basak Senova
Presentazione dei video concorso Video.it09 (2a parte) - selezione giuria
Presentazione dei video (Israele) a cura di Sergio Edelzstein
Presentazione dei video (Francia) a cura di Roger Bouvet/Gabriel Soucheyre
Presentazione dei video (Palestina) a cura di Reem Fadda
Presentazione dei video (Italia) a cura di Francesca Di Nardo
Interludio: The Fish_Ricerca sorgente di Erika Di Crescenzo (danza)
Premiazione e proiezione dei video vincitori (Premi Video.it)

A seguire:
SCARAMANTICO
Azione performativa con video-live di Daniela Orlando e Maria Arena
con Daniela Orlando e Maria Arena.

‘La paura delle paure è quella della morte’
E’ spontaneo fare scongiuri e atti magici e protettivi come toccare ferro o testicoli o fare corna, legittime pratiche ormai stereotipate che conservano intatto il bisogno di proteggersi da energie negative o malasorte. Quella che viene chiamata superstizione in realtà è il residuo persistente di antichi culti e pratiche appartenuti a religioni “pagane”. Ma quale protezione mette a disposizione la nostra società ampiamente tecnologica ed avanzata e che paradossalmente mantiene un altissimo tasso di scaramanzia ?
La performance attiva un ritual-act-live scaramantico in cui gli oggetti e le azioni vengono composte in una “liturgia estemporanea” che si integra e dialoga con elementi visivi catturati e proiettati in corso d’opera. I due piani espressivi, fisico e visuale, cercano sulla scena una forma esperienziale che vada oltre la somma dei due. L’irripetibilità rende l’evento unico e vitale.

Daniela Orlando
Daniela Orlando è autrice-performer catanese formatasi alla integrazione delle arti attraverso un percorso originale non accademico. I suoi studi spaziano tra arti sceniche, arti visive, musica, arti marziali. Dal 1989 è attiva in campo artistico, realizzando numerose performances in Italia e all’estero, nonché audiovisivi, cortometraggi, sonorizzazioni, istallazioni, laboratori, rassegne, mostre etc, e conducendo una ricerca articolata basata sull’ esplorazione e combinazione dei codici espressivi-comunicativi, sulla sensorialità e sull’uso di spazi non convenzionali. Nel suo progetto FEMINA SAPIENS, dal 2003 ad oggi, si muove in un’ area di sconfinamento tra la performance, il teatro di ricerca, la musica e le arti visive contemporanee e realizza eventi- performances, video e laboratori. Collabora attivamente con artisti, centri culturali e organizzazioni siciliane. E’ artista residente presso il centro culture contemporanee ZO di Catania. A Catania tiene corsi diurni all’aperto di Tai chi chuan.

Maria Arena.
Filmaker. Nata a Catania vive a Milano. Il suo lavoro con il linguaggio audiovisivo va dalla realizzazione di video (videoinstallazioni, fiction, documentari, found footage) all’uso del video in interazione con altri linguaggi nelle performances. Dal ‘99 collabora con The Dining Rooms (Stefano Ghittoni e Cesare Malfatti), curando l’aspetto visuale dai concerti ai videoclip. Per The Dining Rooms realizza diversi video in cui la pellicola Super 8 dei filmini amatoriali anni ’60 e ’70 si mescola a riprese originali con l'intento di ricontestualizzare il materiale di archivio per produrre nuove storie. Significativo è il lavoro di ricerca sull’interazione fra corpo del performer e videoinstallazione, compiuto fra gli altri con Roberto Castello e Antonello Cassinotti (Festival Pulsi/Triennale di Milano 2005), Emma Scialfa (‘The miracle’ Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del mediterraneo 2001; ‘Camera del sonno’ Parigi 2004), Cristina Negro e Filippo Monico (Esterni/fermate estemporanee Milano 2005). Nel 2006 realizza la videoinstallazione ‘FraLeMura’ progetto aperto di interazione tra performance e video sulla lettura poetica di ‘Sequenza orante’ di Rosaria Lo Russo. Come regista e autrice ha realizzato tra gli altri i cortometraggi ‘CEREMONY’ (60° Locarno Film Festival 2007), ‘DESERTOGRIGIO’ (61° Locarno Film Festival 2008), il video ‘Io/la religione del mio tempo’ (Festa del Cinema di Roma 2007), e lo spettacolo ‘Promise. Musical esistenzialista’ (Teatro i/Teatri aperti Milano 2007).
www.mariarena.com

Ingresso gratuito.