Chi Siamo

IL PROGETTO

Un’Associazione culturale: un team che abbraccia il proposito di sostenere e diffondere le arti contemporanee multidisciplinari dello spettacolo dal vivo.

Uno spazio per la programmazione e la produzione di progetti artistici nell’ambito della musica, del teatro, delle arti performative, delle arti elettroniche, delle arti visive e della scrittura, luogo di comunicazione e ricerca espressiva, scambio tra le arti e le nuove tecnologie.

LA STORIA

2018

Il Ministero dei Beni e Attività Culturali accredita Zō centro culture contemporanee come unico “Organismo di programmazione muldisciplinare” in Italia Art (Mibac art.39)

2016

L’Associazione Culturale Zō vince con il massimo del punteggio il bando pubblico indetto dal Comune di Catania per la riassegnazione dei locali.
Il progetto si rinnova grazie all’esperienza già maturata nei quindici anni precedenti di attività, e ad una solida rete dei partner locali e internazionali.

2001

Zō Centro Culture Contemporanee avvia le attività culturali all’interno di una sede inconsueta: una ex raffineria di zolfo, parte di un insieme di edifici industriali riqualificati “ Le Ciminiere” risalenti al secolo scorso.
Il sito aperto dal 31 ottobre 2001, è un bene vincolato dalla vigente legislatura che regolamenta i siti industriali di interesse. Originariamente adibito alla lavorazione dello zolfo proveniente dalle miniere dell’entroterra siciliano, questo complesso costituiva il polo industriale catanese, vecchio motore dell’economia locale.
Lo stabile, prima adibito a palestra dal comune di Catania, che tuttora ne detiene il possesso, è stato restaurato e destinato a centro culturale, grazie al progetto dell’architetto Nigel Allen che ha elaborato l’idea di centro multidisciplinare per le arti contemporanee dal vivo restituendo la memoria del luogo attraverso il recupero della camera di sublimazione dello zolfo e degli spazi annessi in una modalità versatile e modulare che innesta la nuova esperienza sulle basi delle tracce antiche.

1997

Il progetto prende forma, si concretizza l’idea di un luogo di dialogo interdisciplinare tra le arti performative che diventerà concreta pianificazione degli spazi, esperienza solida d’impresa culturale unica nel territorio, riconosciuta a livello europeo e di indiscusso interesse pubblico, grazie all’impegno dei soci fondatori : Sergio Zinna, Felicita Platania, Ivano Mistretta.

Nasce il marchio Zō centro culture contemporanee.

Il team
Direttore Artistico
Responsabile Organizzativo
Legale Rappresentante
Responsabile Amministrativo
Responsabile Didattica
Responsabile tecnico
Assistente Tecnico
Assistente Organizzativo
Responsabile Comunicazione
Mascotte

I PARTNER

I NETWORK

CON IL SOSTEGNO