Skip to content Skip to footer
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

“ECCE ROBOT!” | AltreScene

di Frosini/Timpano

22 Apr 2023

21:00
Sala verde
Categorie Evento:
  • 60'
Prevendita 12 €
Botteghino 15 €
Botteghino studenti 8 €

Testo, regia e interpretazione di Daniele Timpano

Ispirato liberamente all’opera di Go Nagai

Disegno luci e voce narrante Marco Fumarola

Produzione Gli Scarti, Kataklisma teatro

NOTE DI REGIA

Ero bambino, tra gli anni ’70 e gli anni ’80, quando arrivarono in Italia i “famigerati” cartoni animati giapponesi. Si gridò subito all’invasione: l’invasione gialla. In principio era Goldrake.
“Ho visto un ragazzino cantarlo con grande fierezza e quasi con le lacrime agli occhi”, scriveva un allarmato Silverio Corvisieri sulle colonne di Repubblica, a proposito del celebre brano musicale che accompagnava i titoli di testa del programma: “Si trasforma in un razzo missile/con circuiti di mille valvole/ tra le stelle sprinta e va…”.
In principio era Goldrake. Ma era solo l’inizio. Di lì a poco sarebbero seguite centinaia di serie televisive animate giapponesi a basso costo: “fatte male”, diceva la gente; ma anche e soprattutto “violente, diseducative, kitsch, pericolose e incomprensibili”: niente più che biechissimi prodotti di consumo – o almeno così venivano definite da schiere di sciocchi genitori, sciocchi intellettuali, sciocchi opinionisti e sciocchi sociologi dell’epoca.
I cartoni animati di maggior successo, e i più criticati, erano quelli di genere robotico, per lo più incentrati su grossi automi meccanici impegnati a difendere la terra dal nemico di turno: culmine di ogni puntata il rituale combattimento del robot buono contro quello cattivo, con l’immancabile annientamento del secondo.
Iniziata il 4 aprile del 1978 sulla seconda rete nazionale con Goldrake, l’invasione proseguirà su un’infinità di reti regionali, con particolare, mastodontica, incredibile abbondanza per tutti gli anni ottanta (fino al 1990 le serie animate trasmesse in Italia saranno oltre 350). I serial nipponici erano economicamente molto convenienti: niente di meglio per riempire i palinsesti.
Era anche l’Italia delle stragi, del rapimento di Aldo Moro, delle Brigate Rosse e dell’ascesa di Silvio Berlusconi e delle sue televisioni, ma questo io non lo sapevo ancora. Trascorrevo i primi anni, un po’ come tutti i miei coetanei, davanti alla Tv dalle 5 alle 7 ore al giorno. Ignaro di trovarmi nel bel mezzo degli anni di piombo, vivevo l’infanzia tra robot d’acciaio.
Spigolosi, violenti, sessisti, scorretti, incuranti di qualsiasi bassa considerazione pedagogica (anche perché spesso originariamente non destinati a una fascia di spettatori under 12, bensì adolescenziale) molti di questi cartoni animati, che sulla carta sembrerebbero essere (e in parte sono davvero) dei semplici sottoprodotti della cultura di massa, sono stati invece miti e modelli di riferimento, occasione di spunti, di traumi, di crescita o viceversa di rimbecillimento per tutta una generazione.
Diseducativi? Violenti? Pericolosi? Può darsi. D’altronde sono stati loro i nostri veri genitori. Tutto ciò che so, che sento e sono, è cominciato – nel bene o nel male – davanti alla TV.

Prenota Biglietto

15 €
botteghino

    Si precisa che la prenotazione non garantisce l’accesso al teatro dato che avranno precedenza i possessori di ticket già acquistati on line.
    E’ necessario presentarsi al nostro botteghino 15 minuti prima dell’orario di inizio previsto per non perdere il diritto di prenotazione. 
    IL CENTRO CULTURALE

    Piazzale Rocco Chinnici, 6
    95129 – Catania
    T. +39 095 8168912
    — dal lunedì al venerdì
    dalle 10 alle 14
    info@zoculture.it

    UFFICIO STAMPA

    GNC Press web
    www.gncpress.it
    T. +39 095 317725
    gncpress@gmail.com

    BOTTEGHINO

    Informazioni botteghino
    T.
    +39 095 8168912
    — dal lunedì al venerdì
    dalle 10 alle 13

    — biglietteria@zoculture.it

     

    RISTORANTE

    Prenotazione ristorante
    T.
    +39 3925448183

    COME ARRIVARE

    Fermata metropolitana
    — Giovanni XXIII

    Fermata autobus
    — Stazione Centrale

    Fermata treno
    — Stazione Catania Centrale

    è sostenuto da

    Network

    © ZōCulture 2022
    All Rights Reserved
    Privacy | Cookie